Pd, il Csm chiede l’ammonimento per Emiliano

ROMA, 10 LUG – La sezione disciplinare del Csm deciderà il prossimo 27 luglio sul caso di Michele Emiliano. Magistrato in aspettativa e fuori ruolo, Emiliano, prima come sindaco di Bari, poi come assessore a San Severo e infine come presidente della Regione Puglia, è accusato di aver svolto incarichi dirigenziali nel Pd “non coessenziali all’espletamento dei mandati” per cui è stato eletto. La richiesta del sostituto procuratore generale della Cassazione, Carmelo Sgroi, è la sanzione dell’ammonimento, la meno grave prevista dalla legge. ansa

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -