Sardegna: fondi per l’alluvione finiti su conti svizzeri. Scatta l’inchiesta sulla Uil

Dieci bonifici esteri sospetti hanno fatto scattare le ispezioni negli sportelli del Banco di Sardegna di Villanova Monteleone e Putifigari, piccoli centri del Sassarese.
Si è scoperto così che il segretario generale della Uil Francesca Ticca e la tesoriera del sindacato avevano disposto le transazioni su conti in Svizzera e a Bratislava. Lo scrive unionesarda.it

A sorprendere, però, è che tra i 306mila euro dei trasferimenti, c’erano anche i 76mila euro raccolti dagli iscritti Uil per le popolazioni sarde colpite dal ciclone Cleopatra nel novembre 2013.
Per le anomalie delle operazioni è stato licenziato un dipendente dell’istituto di credito. È stato lo stesso direttore generale del Banco di Sardegna, Giuseppe Cuccurese, a presentare una dettagliata denuncia alla procura di Sassari. Il fascicolo è aperto ma per ora non si conoscono i nomi degli indagati né le ipotesi di reato da contestare eventualmente.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -