Migranti, Germania: “No allʼapertura di altri porti Ue”

Thomas de Maizière

Thomas de Maizière

“No alla regionalizzazione delle operazioni di salvataggio”. Così il ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maiziere, a Tallin per il G20, pone il suo veto alla proposta di condividere con altri Stati l’accoglienza dei migranti salvati nel Mediterraneo. L’idea italiana di “regionalizzare” le attività di ricerca e soccorso in mare non sembra destinata a un grande successo, vista l’opposizione degli altri Paesi Ue (soprattutto Francia e Spagna).

Lussemburgo: apertura dei porti difficile da realizzare

“E’ difficile pensare che se c’è una nave con a bordo dei migranti che soffrono gli si dica di andare mille miglia più avanti”. Così il ministro degli Esteri del Lussemburgo, Jean Asselborn.

Migranti, Spagna: i nostri porti già sotto pressione

“L’Italia ha chiesto aiuto, e noi vogliamo dargliene, ma i porti della Spagna sono sottoposti ad una pressione importante nel Mediterraneo occidentale, aumentata del 140%, che impone anche a noi un grosso sforzo per i salvataggi in mare”. Così il ministro dell’Interno spagnolo Juan Ignacio Zoido arrivando alla riunione a Tallinn risponde in merito alla richiesta italiana di aprire altri porti europei ai migranti salvati.

Olanda: aprire più porti Ue non è soluzione

“Aprire più porti europei ai migranti soccorsi non risolverà il problema. Bisogna pensare al ruolo che i porti africani potrebbero avere, porti come quelli di Tunisia ed Egitto ad esempio”. Così il ministro per la Sicurezza e Giustizia olandese Stef Blok arrivando alla riunione informale dei ministri dell’Interno a Tallinn.

Belgio: non credo che apriremo i nostri porti

“Non credo che il Belgio aprirà i suoi porti” ai migranti salvati nel Mediterraneo. Così il ministro per l’Asilo e politica migratoria belga Theo Francken arrivando all’incontro informale a Tallinn.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -