Gli immigrati ci pagano le pensioni? Tutte balle

“Gli immigrati ci pagano le pensioni”. È il ritornello di chi tifa per porte aperte, accoglienza senza limiti, integrazione a ogni costo. Ma non raccontano tutta la verità. Basta guardare un grafico, pubblicato dal Giornale, per capire che sì, i contributi versati dagli stranieri che vivono e lavorano regolarmente in Italia sono maggiori delle uscite che l’Inps riserva alle loro pensioni, ma è vero anche che la maggioranza degli immigrati che percepiscono pensioni in Italia non ha versato alcun contributo.

Dal sito INPS: Le prestazioni a sostegno del reddito per cittadini stranieri in Italia

Secondo i dati della stessa Inps, nel 2015 gli stranieri che percepivano pensione erano 81.619. Di questi, 49.852 (il 61%) incassano pensioni assistenziali che non prevedono il versamento di alcun contributo. Altri 9.071 percepiscono assegni di indennità o civili (anche questi ottenibili senza contributi) e solo nei casi di incidenti sul lavoro il soggetto garantito ha l’obbligo di aver versato contributi all’Inps. LIBERO

Gli immigrati “ci pagano la pensione”? Falso, solo di welfare costano 16 miliardi

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -