Libia, al-Sarraj vuole ingenti mezzi finanziari “per la gestione dei migranti”

Sulla gestione dei flussi di migranti dall’Africa “c’è un forte impegno da parte nostra ma vorremmo che la comunità internazionale facesse uno sforzo in più e che sia continuato nel tempo”. Lo ha detto il premier libico Fayez al-Sarraj, intervenuto davanti al Parlamento europeo.

Al-Sarraj ha definito “fondamentale” il protocollo d’accordo con l’Italia.

“La questione dei flussi irregolari non può essere risolta solo sul piano della sicurezza – ha aggiunto -, occorre trovare i mezzi per rafforzare paesi di partenza e di transito. La Libia ha enormi frontiere e la gestione richiede ingenti mezzi finanziari e risorse umane. Il problema per noi è immenso”.

Al-Sarraj, al termine della conferenza, ha incontrato il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani per un bilaterale durante il quale si è parlato dell’instabilità in Libia e del problema di riuscire a controllare il territorio, tema sul quale il premier libico ha ribadito la necessità di maggiori fondi, senza tuttavia entrare nel merito delle cifre. La priorità, hanno convenuto i due, è stabilizzare lo Stato. A riguardo, Tajani ha sottolineato la forte unità dell’Europa a sostegno dello Stato libico, dimostrata anche con l’appuntamento congiunto di questo pomeriggio. ANSA Europa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -