Festa in piscina, migranti fanno il bagno con le scarpe: intervengono i Cc

VITTORIO VENETO –  Entravano in acqua con le scarpe, altri portavano le bottiglie di superalcolici a bordo vasca, altri ancora non volevano indossare cuffia o costume. Hanno avuto non pochi problemi i bagnini delle piscine comunali di Vittorio Veneto che sabato scorso hanno cercato, a fatica (per dirlo con un eufemismo), di far rispettare le regole della struttura ad una quarantina di “profughi” impegnati nel festeggiamento di un compleanno.

La direzione dell’associazione “Nottoli” che gestisce la struttura ha deciso, viste le proteste anche degli altri utenti della piscina, per richiedere l’intervento dei carabinieri di Vittorio Veneto che si sono limitati però ad osservare senza intervenire per non esacerbare ulteriormente gli animi. Lentamente gli stranieri si sono adeguati al regolamento ed è tornata la calma.

www.trevisotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -