Brexit, allarme Ue sui conti: “Senza Londra buco da 10 miliardi l’anno”

Effetto Brexit sul bilancio dell’Unione europea. Nel prossimo quadro finanziario pluriennale, dopo il 2020,

“ci saranno nuove sfide davanti a noi: la protezione delle frontiere, politiche per i migranti e i rifugiati, l’assistenza allo sviluppo, per ridurre i flussi migratori nel prossimo decennio. Il nostro bilancio ha 250 mld per entrate e spese; siamo l’unico bilancio in Europa che non può avere debito. Dopo il 2020 non avremo più il Regno Unito, che è un contributore netto malgrado il rebate (lo sconto negoziato negli anni Ottanta da Margaret Thatcher, ndr), e avremo un gap di 10-12 mld di euro l’anno”.

Lo sottolinea il commissario europeo al Bilancio e Risorse Umane Guenther Oettinger, presentando a Bruxelles il Libro Bianco sul futuro delle finanze dell’Ue dopo aver deciso di regalare 44 miliardi di euro ai Paesi africani. ((AdnKronos))

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Via libera a un piano da 3,3 miliardi di euro per aggredire le cause delle migrazioni, mobilitando investimenti privati nei paesi d’origine, grazie al cosiddetto ‘effetto leva’, fino a una quota attesa nell’ordine dei 44 miliardi: l’accordo è stato raggiunto tra Consiglio e Parlamento europeo. Quest’ultimo dovrà ora dare il suo ok formale con un primo voto in commissione affari esteri il 3 luglio e in plenaria il 6. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -