Genova: nel califfato di via Pré

video di Claudio Bernieri- musiche originali di Luciano D’Addetta

Ma è davvero integrazione? Una telecamera fruga nel ventre molle di Genova, nei portici medievali di Sottoripa, nei mercatini dei ladri aperti di notte, tra i tossici del porto Antico, davanti ai bar della malavita pakistana, nel degrado in cui 50 anni di giunte incapaci hanno lasciato la Superba.

Eccoci a Sottoripa di notte, sudari e lenzuoli dove dormono i disperati… in questa strana guerra contemporanea che ha anch’essa le sue trince: la strada. Una guerra proclamata dagli scafisti , da certe Ong e da stati stranieri contro le nostre città. Disperati, asilanti, vaganti, profughi, rifugiati, turisti per sempre, clandestini arrivano sui gommoni . Vengono scaraventati sulle nostre coste. Pallottole umane impiegate per destabilizzare l’Italia: disperati poi usati dalle organizzazioni criminali nello spaccio e nella vendita di marchi contraffatti, vittime dello sfruttamento delle coop, ignari strumenti di un nuovo sistema per finanziare i partiti. Un vento di legalità soffia ora a Genova… ecco la cronaca della rivolta di commercianti e cittadini contro questa accoglienza selvaggia e demagogica e ipocrita : l’ immigrazione non controllata produce solo degrado e umiliazione.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -