Gay, cinque attivisti italiani fermati in Russia

Cinque attivisti italiani sono stati fermati in Russia.

“Abbiamo appreso che Flavio Romani, presidente nazionale di Arcigay, e altri 4 italiani di Antigone e a Buon Diritto, sono in stato di fermo amministrativo”. Lo scrive Nicola Fratoianni segretario nazionale di Sinistra Italiana su Facebook.

“Si trovavano lì – prosegue Fratoianni – per monitorare le condizioni di detenzione nelle carceri”. La Farnesina: “Seguiamo la vicenda”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -