Dottoressa sgozzata a Teramo, aveva già denunciato lo stalker

Condividi

 

Non ha ancora un nome l’uomo che nel pomeriggio di ieri ha ucciso con un colpo alla gola Ester Pasqualoni, la dottoressa di 53 anni dell’ospedale di Sant’Omero (Teramo), responsabile del day hospital oncologico del presidio sanitario. Polizia e carabinieri stanno setacciando tutto il territorio e nelle ultime ore alcune indiscrezioni sul fermo di una persona non hanno trovato conferma.

E’ stata invece trovata a Martinsicuro un’auto, una Peugeot 206 bianca, che alcuni testimoni avrebbero visto allontanarsi poco dopo l’omicidio. All’interno dell’auto sarebbero state trovate anche tracce di sangue.

La donna da tempo era vittima di stalking: veniva infastidita da un uomo, sulla cinquantina, contro il quale aveva anche presentato denuncia presso il Commissariato di Atri, come ha riferito una sua amica di Roseto degli Abruzzi, l’avvocato Caterina Longo. La denuncia però sarebbe stata archiviata per un vizio di forma. ADNKRONOS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -