Troppe aggressioni, sindaco Domodossola chiede coprifuoco per i “profughi”

Condividi

 

DOMODOSSOLA (VCO), 19 GIU – Stop ai profughi per le vie di Domodossola dopo le 20. A chiedere il coprifuoco per gli extracomunitari ospiti della cittadina in provincia di Verbania è il sindaco Lucio Pizzi, eletto lo scorso anno per il centrodestra, che all’indomani di alcune aggressioni ad opera di extracomunitari propone in una lettera al prefetto di Verbania di espellere chi non rispetta il divieto.

Le aggressioni “dimostrano come i migranti siano per la maggior parte clandestini che una volta accolti possono muoversi ed agire indisturbati con tutte le conseguenze del caso“, scrive il sindaco al prefetto. Il prefetto di Verbania, Iginio Olita, ha risposto che in settimana convocherà una riunione in prefettura per stabilire un regolamento unico; il Consorzio Servizi Sociali dell’Ossola ne ha uno già in vigore che prevede per i richiedenti asilo il rientro nelle strutture che li ospitano entro le 22. Contro la proposta del sindaco Pizzi, il centrosinistra ha annunciato un corteo di protesta. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -