Famiglia senza casa multata dai vigili perché calpesta l’erba

PESCARA. Alloggiano da cinque giorni dentro due tende canadesi montate nel giardino di piazza Italia, di fronte al Comune e alla prefettura. Ma ad accorgersi di loro, finora – scrive il Centro –  sono stati solo i vigili urbani che hanno elevato una multa di 50 euro per aver calpestato l’erba.

È la storia paradossale di una famiglia di Alanno, padre madre e tre figli, di cui un minorenne, che non ha più casa e ha deciso di occupare pacificamente l’area verde del cuore della città con la speranza che le istituzioni trovino finalmente un alloggio decente da assegnare al nucleo familiare. Ma dopo cinque giorni di attesa e di notti all’addiaccio, nessuno si è fatto vedere, salvo i vigili urbani il primo giorno.

«Abbiamo richiesto più volte un incontro con il prefetto», spiega la famiglia «ma non ci hanno ancora chiamato». «Ci stanno umiliando. Siamo come fantasmi nel cuore della città, fortunatamente la Croce rossa ora ci dà una mano e ci consente di usare i suoi servizi igienici».

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -