L’Italia regala 500mila euro all’ONU per una missione in Mali

Condividi

 

Il governo italiano ha donato più di 500 mila euro in favore della missione delle Nazioni Unite in Mali (Minusma). La cerimonia di firma, riferisce un comunicato della missione Onu, si è tenuta alla presenza del rappresentante permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite, Sebastino Cardi, del sottosegretario agli Affari esteri Vincenzo Amendola e del responsabile della Minusma, Mahamat Saleh Annadif.

Il contributo dell’Italia, pari a 510.942 euro, servirà a finanziare progetti nel settore della sicurezza, realizzare una “nuova politica nazionale delle frontiere”, equipaggiare la gendarmeria nazionale a Gao e rafforzare le forze armate maliane di stanza a Mopti, nel centro del paese. (Res) © Agenzia Nova

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Mali, critiche alle truppe ONU: “qui manca l’acqua, non fanno niente, niente”

La popolazione accusa le truppe internazionali di utilizzare troppa acqua per le proprie necessità.

“È davvero una situazione di crisi grave – spiega Mazou Ibrahim Toure, un abitante di Kidal – e MINUSMA ne è responsabile. Pur con tutte le sue forze e i suoi mezzi, MINUSMA non ha creato nuovi pozzi per aiutare la popolazione. Non fanno niente. Finora non hanno fatto niente.”

 

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -