Forestale, auto senza benzina e mezzi antincendio senza revisione

Palermo – Trecento euro in buoni benzina potrebbero sembrare una buona cifra. Meno buona, anzi pessima, se i destinatari sono gli uomini della Forestale. Una situazione paradossale, ma reale. A due giorni dall’inizio della campagna antincendio è arrivata una nota a firma del dirigente del comparto di Palermo, Pietro Vinciguerra, che ha di fatto bloccato l’utilizzo dei mezzi del personale del corpo forestale perché in cassa ci sono solo 300 euro di buoni benzina.

Alle casse vuote, si aggiunge anche la mancanza di revisione dei mezzi per l’antincendio, l’assenza della sanificazione e controlli delle tute antincendio del personale, dei dispositivi di sicurezza caschi e guanti e dei flabelli, cioè le ramazze che servono per spegnere il fuoco.

Intanto oggi sono divampati due incendi e gli uomini della forestale non sono potuti intervenire. Uno a Ficuzza e il secondo nei pressi del bosco Mendola a Misilmeri. Sono intervenuti i canadair che costano 14 mila euro l’ora. “Ho ricevuto la nota – dice Fabrizio Viola dirigente generale della Forestale – Il bilancio è stato approvato il 30 aprile e per impegnare le somme ci vogliono sempre due mesi. Non possiamo spendere soldi che non abbiamo. Adesso stiamo impegnando le somme e domani porteremo tutto in ragioneria. Entro fine settimana o al massimo all’inizio della prossima i forestali avranno tutto il necessario per la campagna anticendio”.

palermotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -