Elemosiniere di Bergoglio cede la sua casa ai migranti

L’arcivescovo polacco Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa, ha deciso di lasciare il suo appartamento che gli aveva concesso il Vaticano per darlo a una famiglia di rifugiati.

Quando ha saputo dell’arrivo di una coppia siriana che ha da pochi giorni avuto una bambina, Krajewski ha ceduto il suo appartamento e si è trasferito nell’ufficio posto all’ultimo piano della palazzina.

Per qualche settimana ha vissuto in una stanza al piano terra, poi si è spostato all’ultimo piano per avere un po’ di privacy. In un’intervista rilasciata a La Repubblica l’elemosiniere ha dichiarato che quello che ha fatto è una cosa normale, “nulla di eccezionale”.

“Sono tanti i sacerdoti nel mondo che, non da oggi, si comportano così. La carità e la condivisione sono nel dna della Chiesa. A ognuno è chiesto qualcosa secondo il suo compito. Io non ho famiglia, sono un semplice sacerdote, offrire il mio appartamento non mi costa nulla”, ha dichiarato. IL GIORNALE



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -