Crema, 9 giugno 2017 – da IL GIORNO –  Immagini che fanno rabbrividire: fornelli sporchi, pentole con abbandonate per terra, sporcizia. E i topi che ringraziano. In questa condizione vivono due anziani a Crema. Lei ha 76 anni ed è malata molto seriamente. Lui di anni ne ha 86 e non ha più forze. I due troppo spesso non riescono neppure a uscire di casa per comperare qualcosa da mangiare. Figurarsi se riescono a ottemperare alle pulizie dell’appartamento dove vivono, che è di loro proprietà ma che non ha neppure il riscaldamento. Vivono anche della carità e del buon cuore di alcuni vicini, che denunciano una situazione paradossale. Alla coppia il giudice ha assegnato un amministratore di sostegno nella figura del vicesindaco Angela Beretta, assessore ai Servizi sociali del Comune di Crema. «Ci siamo decisi a denunciare la situazione – dicono i vicini – perché la situazione venga a conoscenza e qualcuno faccia qualcosa. Lo stesso giudice tutelare ha dato disposizione per migliorare la condizione di questi due poveri anziani, che sono state disattese. I servizi sociali non fanno abbastanza, nonostante le nostre numerose segnalazioni. Lunedì siamo andati a fare la spesa per loro. Martedì, quando siamo tornati, abbiamo visto che c’erano topi che banchettavano con quel che era rimasto del cibo. E il prossimo inverno qui non c’è il riscaldamento. Come faranno a sopravvivere?».

Una situazione pesantissima, dove vengono accusati i servizi sociali cittadini e anche l’amministratore di sostegno che gestisce le pensioni dei due anziani. L’assessore Angela Beretta difende il suo l’operato e quello dei servizi sociali, ma non spiega come mai queste due persone siano lasciate in queste condizioni, appellandosi alla privacy e affermando che si sta facendo tutto il possibile, d’accordo con il giudice tutelare. «Di queste persone le operatrici dei servizi sociali e io in qualità di amministratrice di sostegno – spiega – ci stiamo facendo carico con dedizione e scrupolo».

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::