Muhaxheri, il tagliagole kosovaro che passò dalla Nato all’Isis

Il leader dei foreign fighters kosovaro-albanesi, affiliati al gruppo dello Stato islamico, sarebbe stato ucciso alle prime ore di oggi in Siria. Alcuni media in Albania e Kosovo riferiscono che il fratello di LavdRim Muhaxheri e alcuni suoi amici avrebbero postato su Facebook alcune notizie sulla sua morte.

Muhaxheri sarebbe morto in un raid di un drone Usa in una zona della Siria, non meglio identificata, controllata dai jihadisti dello Stato islamico. ”Mio fratello è caduto come Shahid (martire) per Allah …. Speriamo che Allah lo abbia accettato … in mezzo alle buone persone”, si legge in un post su Facebook di suo fratello Bajram Muhaxheri. Tuttavia, la polizia di Pristina non ha ancora confermato l’uccisione di Muhaxheri.

Originario di Kacanik, in Kosovo, Muhaxheri è diventato noto a livello internazionale nel 2014, dopo la pubblicazione di alcune sue foto nell’atto di decapitare un giovane uomo. Muhaxheri ha attirato l’attenzione dei media anche perché prima di entrare a far parte dell’Isis aveva collaborato – fino al 2010 – con la forza Nato in Kosovo. IL NORD



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -