Siria: coalizione Usa bombarda lealisti siriani: 17 morti

La fantomatica “Coalizione anti-Isis a guida Usa” (che non ha mai combattuto l’Isis) ha ucciso almeno 17  lealisti siriani in raid aerei compiuti nelle ultime ore nel sud-est della Siria, in un’area contesa tra forze lealiste siriane, ribelli appoggiati dagli Usa, e miliziani dell’Isis.E’ stato colpito un convoglio di mezzi che si dirigeva verso il valico frontaliero di Tanf.

In un comunicato diffuso dall’agenzia governativa siriana Sana, Damasco denuncia il raid della Coalizione e afferma che questa azione

“dimostra che la Coalizione sostiene i gruppi terroristici” come l’Isis e al Qaida. Il raid Usa contro le forze pro-governative in Siria viola il diritto internazionale, ha detto da parte sua il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov secondo la Tass. “I militari russi e statunitensi continuano in generale ad essere in contatto”.

Non si tratta se c’è stato un avvertimento dell’attacco o no, ma del lato politico della vicenda. Come nel caso del 18 maggio, il raid, secondo le nostre stime, è stato condotto in violazione del diritto internazionale. Le spiegazioni che sentiamo dal comando centrale statunitense sono dubbiose, a dir poco”.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -