Boldrini ancora contro i giganti del web che non applicano la censura

ROMA, 6 GIU – I giganti del web come Google, Apple Facebook e Microsoft “sono ormai più potenti dei governi”: e “a questo strapotere non ci può rassegnare, nessuno stato stato democratico può rassegnarsi”.

Lo ha sottolineato la presidente della Camera Laura Boldrini introducendo nella sala della Regina a Montecitorio la relazione annuale del Garante della Privacy, ritenendo che tutti debbano sottostare alle imposizioni di politici abusivi.

“In una democrazia – ha sottolineato Boldrini – non possono esistere poteri che non siano chiamati a rispondere a poteri nazionali o sovra nazionali. La parola chiave è responsabilità”, che “agli over the top deriva anche da fatturati stratosferici”.
Responsabilità “fiscale “dunque, ma anche “editoriale”.
La presidente della Camera ha anche citato il fenomeno della libertà di espressione e pluralità di pensiero e informazione sul web da lei definito “messaggi di odio che dilagano”, fronte sui cui è da tempo in prima linea, sottolineando che “serve un regolamento a livello europeo“. (con fonte ansa)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -