Roma: sorelle bruciate nel camper a Centocelle, indagati due Rom

Ci sono due indagati per il rogo del camper in cui sono morte tre sorelle il 10 maggio scorso nel parcheggio di un centro commerciale a Centocelle, quartiere di Roma. Si tratterebbe di due uomini, anche loro di etnia rom come le vittime, da oggi iscritti nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio plurimo, tentato omicidio e porto di oggetti incendiari.

La pista seguita da inquirenti ed investigatori è quella di una vendetta. I due sono stati identificati attraverso testimonianze e l’esame di immagini riprese da telecamere a circuito chiuso. In un video si vede una persona che lancia una bottiglia incendiaria contro il camper dove dormivano le tre sorelle ed il resto della numerosa famiglia che riuscì a mettersi in salvo. Le tre sorelle morte avevano 4, 8 e 20 anni. – http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Roma-rogo-camper-Centocelle-due-indagati-per-omicidio-plurimo-ad302564-cb7f-407f-a51d-1e8c5b0079ed.html

Subito dopo il rogo, i partigiani dell’Anpi, gli antifascisti e gli antirazzisti, offuscati dalla loro ideologia, si erano resi ridicoli urlando al razzismo, convinti che il crimine fosse colpa degli italiani “fascisti”

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -