Strage Manchester: gente in coda per abbracciare un musulmano

 

In risposta all’attentato suicida di Manchester che ha fatto 22 morti e 116 feriti, un musulmano di 22 anni, di nome Baktash Noori, ha deciso di reagire per spiazzare il giusto e umano risentimento verso la strage che, secondo la solita narrazione propagandista pro-islam, viene addirittura spacciato per “pregiudizio”.

Così si è messo all’angolo di una strada della città con una mascherina sugli occhi e un cartello ai piedi che recitava: “Sono musulmano e vi offro tutta la mia fiducia. E voi avete abbastanza fiducia per abbracciarmi?“. Un esperimento sociale purtroppo riuscito: molti gli abbracci, alcuni anche commossi. La gente si è addirittura messa in coda per abbracciarlo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -