Napoli, 6 morti in 48 ore: De Magistris accusa lo Stato e la magistratura

Sei morti in 48 ore: è emergenza criminalità tra Napoli e provincia. De Magistris accusa lo Stato e la magistratura. Video >>>>>


Questa volta non sono stese. Basta con gli avvertimenti, la camorra torna a uccidere. Sei morti in poco più di 48 ore tra Napoli e provincia. Gli ultimi tre in 12 ore. Prima sulla riviera di Chiaia, nella notte tra venerdì e sabato. Assalto a colpi di arma da fuoco nel salotto buono della città. Davanti al Pub La Zingara è stato freddato un 29enne di San Giorgio a Cremano. Un uomo con il volto coperto ha fatto irruzione nel locale, esplodendo colpi d’arma da fuoco contro il giovane e ferendolo gravemente. Trasportato da alcuni amici al Loreto Mare, il 29enne è poi morto in ospedale. Ma la settimana di sangue conta anche un morto ad Afragola e un duplice omicidio a Giugliano. Oltre all’ultimo episodio: altri due cadaveri a Miano, nel pomeriggio di sabato.

napolitoday.it

Nola, presto un carcere con piscina, teatro e campi da tennis



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -