Migranti protestano a Genova “beviamo acqua del rubinetto”

Cartelli con scritto “Siamo stanchi” è un sit-in davanti alla Prefettura di Genova. È stata questa la protesta di alcune decine di migranti per chiedere soluzioni ad alcuni problemi che hanno riscontrato nella loro permanenza a Genova. E’ la seconda in due giorni. I profughi provengono da Coronata, da San Francesco Da Paola, da via del Campo e da Struppa e il problema principale nasce dal fatto che queste persone, come raccontano, sarebbero costrette a stare fuori dai centri dalle 9 del mattino fino alle 18.

Tra gli altri problemi il cibo e le scarse condizioni igieniche: “Per bere dobbiamo prendere l’acqua dai lavandini in cui ci laviamo – spiegano – non abbiamo quasi mai acqua calda e il cibo è immangiabile”.

Le strutture della Migrantes vengono chiuse al mattino, dopo la colazione dei ragazzi, “per permettere che i ragazzi frequentino la scuola di Coronata che rimane aperta tutto il giorno”, spiega l’associazione. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -