“Uccideteli ovunque siano”: sostenitori Isis celebrano la strage di Manchester

I sostenitori dello Stato islamico (Is) stanno celebrando sul web la strage compiuta ieri sera al termine del concerto di Ariana Grande a Manchester e costata la vita ad almeno 22 persone.

“Utenti che frequentano i forum pro-Is definiscono l’attacco a Manchester ‘un colpo riuscito e sorprendente’ alla Gran Bretagna’ ” e sostengono che l’attentato sia una rappresaglia per i raid aerei della coalizione internazionale a guida Usa contro il gruppo jihadista, ha affermato la direttrice di Site.

“Uccideteli ovunque siano”, è il post pubblicato dall’utente ‘manchestearena’ corredato da hashtag come #britain #england #London e #Manchester. Altri utenti hanno condiviso post che auspicano l’entrata in azione di “lupi solitari” e video di minaccia agli Usa e all’Occidente diffusi in passato dalla propaganda jihadista. Twitter, che ha chiesto scusa per l’elezione di Trump, si sarebbe deciso a chiudere numerosi account di sostenitori dell’Is che festeggiano la strage.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -