Scritta ‘Frontex assassino’, 5 denunce

11 MAG – Cinque persone – tre referenti del “Comitato Solidarietà Popolare Graziella Giuffrida” e due militanti del collettivo d’area “Liberi Pensieri Studenteschi” – sono state denunciati dalla Polizia di Stato a Catania perché ritenute gli autori della scritta ‘Frontex assassino’, scoperta la sera del 25 aprile scorso sul muro esterno del palazzo storico della città che ospita la sede di Frontex.

I danni sono stati quantificati in circa 1.300 euro. L’accusa è di danneggiamento aggravato. Uno di essi è stato denunciato anche per aver diretto e coordinato poche ore prima una manifestazione non autorizzata.
Le indagini sono state condotte dalla Digos. Secondo quanto accertato, l’accaduto è correlato a quanto avvenuto la mattina del 25 aprile quando, durante un corteo organizzato in occasione della Festa della Liberazione un gruppo di circa 250 persone si staccò dalla manifestazione principale e, non autorizzato, arrivò fino alla sede di Frontex, dove si tenne un breve comizio. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -