Migranti “di lusso”, arrivano con yacht e barche a vela di 15 metri

Gli “arrivi di lusso” –  “Recentemente si è aperto un altro flusso migratorio. Sul litorale siracusano stanno sbarcando barche a vela di 14-15 metri, ben equipaggiate e governate da ucraini o russi, che partono dalle coste turche e portano 50-60 persone alla volta. In gran parte sono persone della borghesia siriana, professionisti”, ha continuato Giordano.

Si tratta, ha spiegato, di “un flusso socialmente ed economicamente completamente diverso da quello dei barconi e dei gommoni, che porta centinaia di migranti soprattutto dall’Africa subsahariana: questi arrivano dal Medio Oriente, da Siria o Egitto” ha precisato.

“Si è visto una sorta di doppio binario, una specie di viaggio di lusso, non sono i gommoni dove si rischia la vita. Occorrerebbero approfondimenti a livello internazionale, ovviamente, ma questo dovrebbe farlo la procura distrettuale. Nel 2016 gli arrivi di questo tipo nel siracusano sono stati 20. Non sappiamo se c’è rete logistica, si sta approfondendo” ha aggiunto. http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Migranti-pm-di-Siracusa-nessun-legame-tra-Ong-e-trafficanti-La-Cei-Fuoco-politico-ipocrita-ad4fb822-1162-4bfc-b3de-23ae3fbabc71.html

CASTRIGNANO DEL CAPO (LECCE), 28 APR – Si é conclusa, con l’arrivo nel porto di Leuca, un’operazione di soccorso ad un’imbarcazione con a bordo oltre 110 migranti pakistani, tutti uomini (tra cui due minori) apparentemente in buono stato di salute.

Si tratta di uno yacht di 17 metri intercettato questa mattina a circa 13 miglia a sud di Santa Maria di Leuca durante un servizio di pattugliamento aeronavale di Frontex. I migranti stanno per essere sottoposti alle procedure di identificazione. L’operazione ha impegnato mezzi del Roan della Guardia di Finanza di Bari, un gommone della Gdf di Leuca e una motovedetta della Capitaneria di porto di Gallipoli che hanno scortato l’imbarcazione fino al porto di Santa Maria di Leuca. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -