Comunismo: Treccani e Camera dei deputati celebrano Gramsci

Non un convegno, né una tavola rotonda né ancora una giornata di studi: il 27/4, nel giorno in cui si celebrano gli 80 anni dalla morte di Antonio Gramsci, all’Enciclopedia Treccani saranno “i linguaggi della contemporaneità, quelli a cui le nuove generazioni sono più attente, a ricordare questo anniversario”, dice all’ANSA Massimo Bray, direttore dello storico Istituto, che aprirà le sue porte al pubblico. Nella sede della Treccani sarà allestita la mostra Passato e Presente di Elisabetta Benassi, a cura di Iacopo Ceni, una “processione laica” in cui il libro capitolo finale della raccolta gramsciana

Quaderni dal carcere, e un chiodo in ferro battuto che ne trafigge le pagine, rievocheranno l’eredità di Gramsci; poi l’esecuzione de La Fabbrica illuminata di Luigi Nono. L’idea è quella di raccontare Gramsci prima di tutto ai giovani, mostrando la sua vita e i suoi scritti come “esempi a cui guardare per ripartire”, spiega Bray, in un momento in cui “il Paese ha bisogno di essere ricucito”.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Gramsci. I quaderni e (per la prima volta) i libri del carcere
Inaugurazione mostra alla Camera dei deputati con Mattarella, Napolitano, Grasso e Boldrini

Una grande mostra alla Camera dedicata ad Antonio Gramsci in occasione degli 80 anni dalla morte: “Gramsci. I Quaderni e i libri del carcere” è il titolo dell’esposizione allestita nel Corridoio dei Busti che, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, sarà inaugurata in un convegno dalla Presidente della Camera, Laura Boldrini, giovedì 27 aprile alle 11 nella Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio. Parteciperà il Presidente del Senato, Pietro Grasso. La mostra propone per la prima volta insieme i Quaderni del carcere e una selezione di libri posseduti da Gramsci durante la detenzione: si tratta degli originali dei 33 Quaderni e di 100 volumi, tra libri e riviste, esposti accanto alla loro versione digitale. I manoscritti possono essere sfogliati integralmente, mentre i volumi sono accompagnati da giudizi di Gramsci tratti dai Quaderni e dalle Lettere. E’ la prima volta che i libri con il contrassegno carcerario vengono esposti al di fuori dell’Istituto Gramsci.

Durante il convegno di inaugurazione, trasmesso in diretta webtv, dopo la Presidente Boldrini prenderanno la parola il Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, e Silvio Pons, Presidente della Fondazione Gramsci che insieme alla Camera collabora all’organizzazione dell’evento. Testi di Gramsci saranno letti dall’attrice Mia Benedetta.

Durante il periodo di apertura della mostra al pubblico (28 aprile – 7 giugno), nella Sala Aldo Moro alle 17 si terranno 4 seminari di approfondimento su “Gramsci, le idee e l’eredità”: il 4 maggio Silvio Pons parlerà di “Gramsci e la Rivoluzione russa”, il 17 Claudia Mancina farà una relazione su “Gramsci e la cultura del Novecento”, il 24 Giovanni Francioni terrà una lezione su “Come sono stati scritti i Quaderni del carcere” e infine, il 7 giugno, Francesco Giasi parlerà di “Gramsci e i suoi editori”. Tutti i seminari saranno trasmessi in diretta webtv.
La mostra resterà aperta al pubblico dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso 17,30, esclusi sabato, domenica, festivi e venerdì 12 maggio). Sabato 20 maggio, in occasione di Montecitorio a porte aperte, resterà aperta dalle 20 alle 2 (ultimo ingresso 1,30). Venerdì 2 giugno, sempre in occasione di Montecitorio a porte aperte, dalle 16 alle 21 (ultimo ingresso 20,30).



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -