Liguria, Lega: No contributi pubblici a hotel che ospitano migranti

GENOVA, 20 APR – Niente contributi regionali alle strutture ricettive che ospitano i migranti. A lanciare la proposta di legge contro il “business immigrati sul territorio”, la consigliera regionale della Lega Stefania Pucciarelli. Secondo Pucciarelli “le strutture ricettive come hotel, alberghi, b&b, affittacamere che ospitano i migranti non si possono considerare strutture turistiche se ospitano migranti. Per loro mai più un euro di contributi pubblici regionali previsti a sostegno del comparto turistico – alberghiero”.

Secondo la proposta di legge, gli incentivi alle piccole e medie imprese per la qualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica dovranno prevedere che i contributi siano accessibili solo se il ricavato o fatturato dell’attività degli ultimi 3 anni derivi integralmente da attività turistica.

Il solito Pd, sempre pronto a fare elargizioni con i soldi dei contribuenti, si è scagliato contro la proposta definendola “un’idea folle e profondamente razzista, oltreché palesemente incostituzionale. Parole cariche d’odio che non tengono conto del fatto che sono le Prefetture a scegliere le strutture per i migranti”. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -