Islam, Pakistan: tre sorelle uccidono il fratello dello sciamano “È blasfemo”

Tre giovani sorelle pachistane che indossavano un burqa hanno attaccato ed ucciso ieri a colpi d’arma da fuoco vicino a Sialkot (provincia del Punjab), un uomo accusato 13 anni fa di blasfemia. Lo riferisce oggi DawnNews Tv. L’incidente, precisa l’emittente, è avvenuto nel villaggio di Nangal Mirza e le donne – identificate come Amna, Afshan e Razia – sono state arrestate dalla polizia.

Secondo una ricostruzione dei fatti, le sorelle si sono recate ieri a casa di uno sciamano, Mazhar Hussain Syed, chiedendogli di pregare per loro. Al termine del rito hanno chiesto all’uomo se il figlio, Fazal Abbas di 45 anni, fosse ritornato dalla sua permanenza all’estero. Ottenendo una risposta positiva, hanno chiesto di poterlo incontrare. Quando Abbas si è presentato, le donne hanno sfoderato le pistole è lo hanno ucciso sparandogli a bruciapelo e lanciando poi grida di giubilo per «avere eliminato un blasfemo».

Nella loro deposizione al commissariato le giovani hanno confermato il movente ribadendo che nel 2004 Abbas commise un atto di blasfemia, effettivamente verificato dagli agenti, ma che «all’epoca non potemmo ucciderlo perché eravamo bambine». (il messaggero)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -