Trump: “I posti di lavoro prima agli statunitensi”

Ordine esecutivo per difendere prodotti e lavoratori Usa

“I posti di lavoro devono essere offerti prima ai lavoratori statunitensi”. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha così annunciato il proprio ordine esecutivo che avrà l’obiettivo di modificare il programma per l’assegnazione dei visti H-1B, che permettono alle aziende statunitensi di assumere lavoratori stranieri che abbiano competenze in settori specifici; si tratta di un visto molto utilizzato dalle società hi-tech, ma che sarebbe stato usato per assumere lavoratori stranieri per posti di lavoro con salari medio-bassi, a scapito degli statunitensi.

“Con questa azione, stiamo mandando un segnale potente al mondo. Finalmente mettiamo l’America al primo posto” ha detto Trump, parlando da una fabbrica di Kenosha, in Wisconsin. Secondo Trump, le aziende hanno abusato del programma per assumere personale straniero non specializzato, meno costoso di quello statunitense; il programma per i visti H-1B, secondo l’amministrazione attuale, deve tornare al suo obiettivo originario, cioè quello di portare negli Stati Uniti lavoratori specializzati. askanews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -