Stoccolma, preso l’attentatore: è un jihadista uzbeko di 39 anni

La polizia svedese ha posto in stato d’arresto d’arresto un uomo in Svezia con l’accusa di “omicidio con carattere terroristico” in relazione all’attentato di venerdì a Stoccolma, quando un camion ha travolto tutto ciò che incontrava in un’area pedonale nel centro della capitale svedese uccidendo quattro persone e ferendone 15.

Il quotidiano Aftonbladet aggiunge che l’uomo è un uzbeko, 39enne padre di quattro figli, che aveva manifestato sul web simpatie per i sanguinari jihadisti del Califfato. E’ stato fermato nel quartiere di Marsta, alla periferia di Stoccolma, nella tarda serata di venerdì perché si comportava in maniera anomala. L’uzbeko, che risiede in un quartiere periferico della capitale, ha utilizzato la sua pagina su Facebook per postare video propagandistici dell’Isis e aveva aggiunto I like a una foto di vittime insanguinate della maratona di Boston, nel 2013.

Nella serata di venerdì, è stata fermata anche un’altra persona alla periferia di Stoccolma, a Hjulsta. Alcune media svedesi, dicono che tra i due uomini c’è un collegamento.

La polizia svedese ritiene di aver arrestato l’autista del camion che venerdì ha seminato la morte nel centro di Stoccolma. Lo ha detto il portavoce, Lars Bystrom. il giornale



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -