Gay aggrediti da marocchini, uomini mano nella mano contro l’omofobia

Olanda – L’hashtag #allemannenhandinhand (tutti gli uomini mano nella mano) è virale, le foto si moltiplicano: politici, poliziotti, diplomatici e in genere uomini olandesi che si tengono per mano, in segno di condanna della brutale aggressione subita da una coppia omosessuale. L’attacco al 35enne Jasper Vernes-Sewratan e al compagno di 31 anni Ronnie Sewratan-Vernes, è avvenuto domenica e oggi i cinque adolescenti, due quattordicenni e tre di sedici anni che si sono costituiti saranno davanti ai magistrati.

Mr Vernes-Sewratan told NOS: “‘We don’t usually do that, holding hands in public, for the very reason that we don’t want to provoke people. But we’d had a nice evening, it was late and we thought we were alone.

And then suddenly there was a group of six to eight Moroccan youths. Before I knew it I was on the ground fighting with three men on top of me.” (telegraph.co.uk)

Una giornalista, Barbara Berend, ha allora esortato gli uomini a girare per strada mano nella mano, in segno di solidarietà. Tra i primi a raccogliere la proposta ci sono stati il leader del partito Democrazia D66 Alexander Pechthold e il collega Wouter Koolmees, che lunedì sono arrivati in parlamento all’Aia tenendosi per mano. Da allora, il gesto è stato ripetuto in Olanda e da olandesi all’estero: dal personale dell’ambasciata olandese a Londra e Canberra, alla delegazione all’Onu, mentre ieri ad Amsterdam è stata organizzata anche una piccola marcia di uomini mano nella mano. (con fonte askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -