Terrorismo: tre kosovari espulsi da Treviso e Venezia

3 APR – Tre espulsioni per motivi di sicurezza dello Stato sono state eseguite a carico di altrettanti cittadini kosovari, residenti a Treviso e Venezia, i cui nomi compaiono nell’inchiesta sulla presunta cellula jihaidista pronta a fare un attentato al Ponte di Rialto. Nell’ambito delle indagini che hanno portato all’arresto, lo scorso 30 marzo, di quattro kosovari accusati di appartenere all’Isis – è stato documentato che i loro tre connazionali avevano visionato, insieme alle persone poi arrestate, numerosi video di propaganda jihadista che mostravano tecniche per realizzare attentati suicidi, condividendone i contenuti

L’Arabia Saudita ha trasformato il Kosovo in un covo di jihadisti

In seguito alla revoca dei permessi di soggiorno, i tre kosovari sono stati trasferiti presso il Centro per rimpatri di Torino ed espulsi oggi dalla frontiera dell’aeroporto di Caselle. Con i provvedimenti di oggi, sono 162 i soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso espulsi con accompagnamento alla frontiera dal gennaio 2015 ad oggi, di cui 30 nel corso del 2017. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -