Barista rapinato e ucciso nel Bolognese

Un barista della frazione Riccardina di Budrio (Bologna) è stato ucciso durante un tentativo di rapina. L’uomo, Davide Fabbri, titolare del locale, avrebbe reagito alla richiesta di soldi da parte del malvivente, armato con un fucile e una pistola. Nella colluttazione tra i due sono partiti alcuni colpi che hanno ferito lievemente due clienti. Poi la vittima è stata uccisa con un colpo alla testa. Il malvivente è riuscito a fuggire a piedi.

Sul posto, sulla strada che da Budrio porta a Mezzolara, sono intervenuti i carabinieri. In tutta la zona è caccia all’uomo. Prima di darsi alla fuga, il rapinatore avrebbe minacciato anche la moglie della vittima. Alcuni testimoni hanno descritto l’uomo come uno straniero di bassa statura.

Il sindaco: “Siamo inorriditi” – Il sindaco del paese, Giulio Pierini, sul proprio profilo Facebook, ha condannato l’episodio ed espresso solidarietà ai familiari della vittima. “Si tratta di un fatto di un’efferatezza e una gravità inaudite per Budrio e per qualsiasi altro territorio – ha scritto il primo cittadino -. Sono inorridito per quello che è successo, ma fermo nel voler reagire immediatamente e senza tentennamenti a quello che è accaduto. Dobbiamo respingere a testa alta questa violenza e chiediamo alle autorità competenti di assicurare alla giustizia il responsabile nel più breve tempo possibile”. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -