Montecitorio, terremotati in piazza: “Pronti a bloccare l’Italia”

“Vogliamo una risposta entro una settimana da parte del governo e dei capi dei gruppi parlamentari di Camera e Senato, altrimenti non ci spostiamo più dalla Salaria e bloccheremo il Paese”. Lo dicono forte e chiaro i membri di alcuni comitati delle zone del Centro Italia colpite dal terremoto – tra cui ‘La terra trema, noi no’ e ‘Quelli che il terremoto’ – che questa mattina, ‘armati’ di trombette, fischietti e striscioni, si sono radunati in piazza Montecitorio per chiedere un rapido intervento da parte del governo e delle istituzioni.

“Sono passati sette mesi di parole – si è sfogata davanti alle telecamere di ‘SkyTg24’ Francesca Mileto, tra i coordinatori dell’iniziativa che si sta svolgendo in contemporanea in altri dieci comuni del cratere – e c’è ancora gente che dice ‘bravi’, ma che cosa hanno fatto? Non hanno fatto niente. Nemmeno rispetto per i morti. Non c’è bisogno che vi mandiamo un invito. Avete rotto le p… dovete stare in mezzo al popolo”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -