14enne rasata a zero dalla madre “un taglio di capelli riuscito male”

BOLOGNA, 1 APR – Nessuna punizione né costrizione da parte dei genitori. Soprattutto non per ‘colpa’ del velo. Lo dice la sorella 16enne della ragazzina, originaria del Bangladesh e residente a Bologna, allontanata dalla famiglia, dopo la denuncia ai Carabinieri partita della scuola che frequenta

“Non è stato per il velo che è stata rasata, ma perché si era tagliata i capelli da sola e le sue amiche le avevano detto che non stava bene. Però non ha detto alla mamma: no, non mi rasare. Anche la mamma stava piangendo (invece di portarla da un parrucchiere a sistemare il taglio!, ndr), perché anche lei era dispiaciuta di tagliarle i capelli”, ha raccontato incredibilmente la 16enne ai microfoni di Trc.

“Poi – ha detto – è andata a scuola, ha pianto e tutti i suoi amici l’hanno consolata”. Ma lo portava il velo? “Lei lo portava e a scuola lo toglieva, poi se lo rimetteva. Forse è per questo che tutti hanno capito (tutti hanno capito? Ma se lo ha raccontato la ragazzina agli insegnanti!) che era perché non voleva e la mamma la stava costringendo. Però non è vero. Anche io porto il velo, e lo metto a scelta mia e se voglio lo posso anche togliere”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -