Parigi, cinese ucciso dalla polizia: assalto al commissariato

Circa 150 – 200 persone, provenienti per lo più dalla comunità cinese, hanno scatenato scontri e violenze davanti alla stazione di polizia nel 19 ° arrondissement di Parigi, per protestare contro la morte Shaoyo Liu, 56 anni, ucciso il giorno prima durante un intervento della polizia. 35 persone sono state arrestate

Il giorno prima, la polizia è intervenuta in un’abitazione del quartiere Curial, nel 19 ° distretto per una “disputa familiare”. Secondo il racconto della polizia, “all’apertura della porta,” un uomo avrebbe aggredito uno degli agenti con un coltello. Uno dei suoi colleghi avrebbe quindi aperto il fuoco, ferendo fatalmente l’aggressore, in seguito identificato come Shaoyo Liu, padre di 5 figli.

La famiglia di Liu Shaoyo ha smentito questa versione dei fatti e ha dichiarato che Shaoyo Liu aveva in mano un paio di forbici perché stava tagliando il pesce, quando gli agenti di polizia hanno fatto irruzione nel loro appartamento.

Violente proteste sono state scatenate davanti al commissariato e, come sempre piu’ spesso accade, auto sono state date alle fiamme



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -