Medici senza Frontiere: nuova nave per prelevare “migranti”

foto ansa

ROMA, 21 MAR – Medici senza Frontiere è in mare con una nuova imbarcazione, la Prudence, per rafforzare le proprie operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo Centrale (coste libiche, ndr).

La Prudence ha lasciato ieri sera il porto della Valletta, a Malta, e dovrebbe raggiungere la zona di ricerca e soccorso domani nelle prime ore del mattino. È una nave commerciale di 75 metri di lunghezza, che può ospitare a bordo 600 persone e altre 400 in caso di estrema necessità. Con 13 persone dello staff Msf a bordo, tra cui diversi italiani, e 17 membri dell’equipaggio, la nave è equipaggiata per fornire primo soccorso a bordo ed è dotata di pronto soccorso, ambulatorio, farmacia e aree per trattare i casi più vulnerabili. Si affianca alla nave Aquarius, gestita in collaborazione da Sos Mediterranée e Msf. Dall’inizio delle operazioni nel Mediterraneo centrale nel 2015, Msf ha soccorso direttamente o assistito più di 56.000 persone. ansa



   

 

 

1 Commento per “Medici senza Frontiere: nuova nave per prelevare “migranti””

  1. poi dove gli sbarcano? Malta? Ma no, in Italia e che diamine!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -