Francia, aeroporto di Orly: uomo sottrae l’arma a un soldato, ucciso

Un uomo è stato ucciso dai militari francesi all’aeroporto di Orly dopo che aveva sottratto l’arma di ordinanza a uno dei soldati impegnati nell’operazione Sentinelle. E’ accaduto verso le otto e mezza di questa mattina.

Secondo quanto si è appreso, un uomo si è lanciato questa mattina poco prima delle 9:15 contro un agente della polizia di frontiera dell’operazione antiterrorismo “Sentinelle”, di ronda al terminal Sud di Orly con altri colleghi in mimetica e con l’arma a tracolla, come prevedono le regole dello stato d’emergenza. L’assalitore avrebbe strappato l’arma al militare ma sarebbe subito stato abbattuto prima di riuscire ad utilizzarla. L’uomo – raccontano alcuni testimoni – è stato ucciso mentre si dirigeva con l’arma rubata verso un McDonald’s del Terminal Sud.

Un’operazione di artificieri e poliziotti è tuttora in corso per escludere la presenza di eventuali ordigni o di altre minacce per la sicurezza. Evacuato, oltre al terminal Sud, anche l’altro terminale, Orly Ovest, dal quale partono diversi voli low-cost diretti in Italia. Su Twitter, la polizia francese invita tutti a non avvicinarsi al perimetro di sicurezza con il quale è stata transennata tutta la zona dell’aeroporto. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -