Sole 24 Ore: vendite “gonfiate” e copie al macero, Confindustria finisce in tribunale

False comunizioni sui dati editoriali e abbonamenti “gonfiati”: la bufera annunciata sul Sole 24 Ore è esplosa con l’iscrizione nel registro degli indagati del direttore del quotidiano finanziario, Giorgio Napoletano, l’ex presidente del gruppo, Benito Benedini, e l’ex amministratore delegato, Donatella Treu. L’inchiesta portata avanti dai pm del Tribunale di Milano Fabio De Pasquale e Gaetano Ruta vuole far luce sui conti del gruppo editoriale che fa capo a Confindustria.

Nel mirino dei magistrati milanesi ci sono i dati degli abbonamenti digitali del quotidiano. Altre sette persone sono invece accusate di appropriazione indebita. Da questa mattina sono in corso perquisizioni della Guardia di Finanza nella sede del Sole che per oggi pomeriggio ha convocato un’assemblea straordinaria degli azionisti.

L’indagine era partita nell’autunno scorso a seguito della presentazione di un esposto dell’associazione consumatori Adusbef dopo che la Consob aveva in precedenza avviato un’istruttoria sulla base di 3 esposti presentati dal giornalista del quotidiano, Nicola Borzi. Fabio De Pasquale, attuale coordinatore del pool reati economici, e il pm Gaetano Ruta avevano disposto subito l’acquisizione dei bilanci degli ultimi anni della societa’ nella sede di Kpmg, la societa’ di revisione contabile che si e’ occupata di certificarli per il gruppo.

Confindustria intanto conferma “piena fiducia alla magistratura nella sua azione e ribadisce la necessità che venga fatta la più ampia chiarezza sui fatti passati relativi al Sole 24 Ore”. A fine settembre, il gruppo aveva annunciato una perdita semestrale di quasi 50 milioni di euro con un’erosione del patrimonio di 59 milioni in soli sei mesi. Nei mesi scorsi, la Guardia di Finanza di Milano si era anche recata nella sede di via Monterosa per prelevare i verbali del cda dal 2010 in poi e l’internal audit sulle copie digitali del giornale cartaceo.

Il Cda del Gruppo editoriale, si legge in una nota, “valuterà nella sua autonomia le azioni da prendere. Confindustria, nella sua qualità di azionista di maggioranza del Gruppo, valuterà tutte le azioni necessarie a tutela propria e degli altri azionisti”.

I giornalisti del ‘Sole 24 Ore’ vogliono ora le dimissioni del direttore Roberto Napoletano che già nell’ottobre scorso era stato sfiduciato: nonostante il 74,4% dei voti contrari alla sua gestione Napoletano era rimasto al suo posto.

www.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -