Migranti: due nuovi centri di accoglienza in Sicilia

Roma – Entro la fine del mese apriranno due nuovi hotspot, a Messina e Mineo (Catania), che si aggiungeranno ai quattro già operativi a Lampedusa, Pozzallo, Trapani e Taranto. Lo ha riferito il capo della polizia, Franco Gabrielli, in audizione alla commissione d’inchiesta sul sistema d’accoglienza dei migranti.

Il capo della Polizia ha anche precisato che è di “fondamentale importanza” la “scelta del Governo” con il decreto legge varato nelle scorse settimane di “innalzare le potenzialita’ esecutive delle misure espulsive”.

“Nell’ultimo anno – ha sottolineato – sono stati rintracciati 41.473 irregolari, tutti destinatari di provvedimenti di respingimento o di espulsione con varie formule, ma quelli effettivamente allontanati dal nostro Paese sono stati 18.664”. Gli interventi “più incisivi sono lo stanziamento di risorse aggiuntive per l’esecuzione dei rimpatri”, più di 19 milioni di euro, “anche attraverso voli charter” e il “potenziamento della rete dei centri di rimpatrio”. Una misura, quest’ultima, che il Capo della Polizia ha definito “non più rinviabile data la grave ‘anemizzazione’ della capacità ricettiva delle 4 strutture” di Roma, Torino, Brindisi e Caltanissetta “oggi in funzione che consentono di ospitare solo 125 donne e 234 uomini”.  catania.blogsicilia.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -