Odiava l’Occidente e si era radicalizzato, espulso tunisino pluripregiudicato

ROMA, 4 MAR – Un cittadino tunisino, 35enne, pluripregiudicato, in posizione irregolare sul territorio nazionale e senza fissa dimora è stato espulso dal territorio nazionale, per motivi di sicurezza dello Stato, con un volo diretto a Tunisi. Ne dà notizia il Viminale che riferisce come a suo carico risultavano reati connessi allo spaccio di sostanze stupefacenti; inoltre, nell’autunno del 2016, era stato segnalato dai servizi di intelligence perché si era avvicinato da pochi mesi alla religione islamica, manifestando segnali di radicalizzazione.

Animato da profondi sentimenti di odio nei confronti dell’Occidente – aggiunge il ministero dell’Interno – il tunisino aveva anche coltivato l’aspirazione di raggiungere la Siria per unirsi alle milizie dello Stato Islamico”. L’uomo era già stato destinatario di un decreto di rifiuto di permesso di soggiorno ed era stato segnalato a Monza ma senza fissa dimora. Con il rimpatrio di oggi, il diciassettesimo del 2017, salgono a 149 gli estremisti espulsi dal gennaio 2015. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -