Poltronificio UE, arriva il “commissario delle acque reflue”

Il commissario alle acque reflue, figura chiave per risolvere diverse procedure di infrazione Ue nei confronti dell’Italia, arriverà “nei prossimi giorni”. Lo ha detto il ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti a margine del Consiglio Ue.

“Siamo già alla nomina del commissario, che dovremmo fare nei prossimi giorni”, ha dichiarato il ministro che si è espresso anche sulle infrazioni sullo smog nei centri urbani. L’Italia e altri Paesi hanno ricevuto un parere motivato per lo sforamento dei valori limite di biossido di azoto (No2), e dovrebbe arrivarne un altro a marzo sul particolato fine (Pm10). “Abbiamo fatto grandi passi in avanti”, ha detto Galletti, spiegando che “tra pochi giorni a Milano” incontrerà ancora le regioni coinvolte. “Entro maggio avremo approvati quattro piani della qualità dell’aria delle regioni del bacino padano che saranno coordinati tra di loro.

Certo – ha concluso il ministro – la situazione mi preoccupa perché il livello delle polveri sottili soprattutto in quella parte d’Italia resta su livelli alti”. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -