Salerno, orrore in una casa famiglia: “Ragazzina violentata da un operatore”

Orrore in una casa famiglia salernitana, dove un operatore avrebbe più volte abusato di una ragazzina di 14 anni. L’uomo – secondo quanto raccontato dalla vittima – si introduceva di notte nella sua stanza per fare sesso con lei, mentre gli altri ospiti e dipendenti della struttura dormivano nelle loro stanze.

I fatti risalgono a circa un anno fa. Ma ieri mattina, presso il Nucleo Operativo Territoriale, si è svolto l’incidente probatorio richiesto dalla Procura per fare chiarezza sulle accuse a carico dell’indagato.

A raccontare le violenze subite è stata proprio la 14enne, la quale si è rivolta prima ai gestori della casa famiglia e successivamente ai giudici del tribunale di Salerno per denunciare le violenze subite.

La ragazzina, che è stata affidata ad una comunità di accoglienza perché la madre soffre di problemi di tossicodipendenza, sarà sottoposta ad una perizia psicologica per accertare l’eventuale presenza di sintomi o disagi connessi agli eventuali abusi. Ora l’operatore della Casa Famiglia rischia un processo per abusi sessuali ai danni di una minorenne.

La notizia su SalernoToday

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -