Passeggeri Tirrenia molestati e derubati da una cinquantina di extracomunitari

ansa

NAPOLI, 21 FEB – Notte da incubo per i passeggeri della nave Tirrenia che da Cagliari è arrivata in mattinata al porto di Napoli. Secondo quanto raccontato dai passeggeri, sono stati presi di mira da una cinquantina di extracomunitari – destinatari di un decreto di espulsione – che hanno messo a segno innumerevoli furti.

Danni e molestie, dunque: molti del gruppo di extracomunitari – che in virtù del decreto devono lasciare l’Italia entro sette giorni – secondo quanto riferito dai passeggeri hanno cercato finanche di aprire le cabine. I tentativi di fare irruzione nelle stanze non sono riusciti, ma quelle che erano rimaste aperte sono state devastate. Poi furti e anche molestie ai danni delle persone che per caso si sono ritrovate di fronte agli scalmanati.

Prima di arrivare al porto di Cagliari, il comandante del traghetto ha informato la polizia di tutto quello che stava avvenendo a bordo.

L’arrivo della nave al porto di Napoli è presidiato dalla Polizia di Stato che sta procedendo a controlli a tappeto. (con fonte ansa)

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

NOTA STAMPA TIRRENIA

Napoli, 21 febbraio 2017 – In relazione alle notizie riportate oggi da alcune fonti di stampa sui fatti avvenuti a bordo del traghetto Janas, in servizio ieri notte tra Cagliari e Napoli, Tirrenia Compagnia Italiana di Navigazione conferma tra i 221 passeggeri a bordo erano presenti alcuni cittadini extracomunitari, tra cui 29 di nazionalità algerina colpiti da un decreto di respingimento dal territorio nazionale emesso dalla Questura di Cagliari, non accompagnati dalle forze di polizia. Il loro imbarco è avvenuto secondo le procedure previste, previa verifica della documentazione predisposta dalla Questura secondo le disposizioni di legge.

Nel corso della traversata sono state registrate dal personale di bordo tensioni all’interno del gruppo creando disagio tra le altre persone. Uno dei passeggeri ha denunciato il furto di un cellulare. La situazione ha indotto il Comandante a richiedere l’intervento delle forze di polizia all’arrivo della nave a Napoli per le necessarie verifiche.

“Non si sono verificati danni alla nave ne’ lesioni a passeggeri o equipaggio – riferisce Massimo Mura, AD di Tirrenia –. Tirrenia tiene a sottolineare l’operato del personale di bordo (tutto italiano, così come in tutte le Compagnie del Gruppo Onorato Armatori) che ha gestito con la consueta professionalità la situazione delicata, come sempre avviene in questi casi, a garanzia della sicurezza di tutti i passeggeri”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -