Carcere Biella, agente aggredito da detenuto extracomunitario

BIELLA, 19 FEB – Un agente di polizia penitenziaria è stato aggredito oggi nel carcere di Biella da un detenuto. L’uomo, un extracomunitario di 31 anni, gli ha sferrato un pugno al volto e lo ha spinto contro un muro. L’agente, che in quel momento era impegnato nel servizio di apertura delle celle, è stato portato al pronto soccorso della città piemontese.

A denunciare l’episodio è Leo Beneduci, segretario generale del sindacato di categoria Osapp: “A pagare i disservizi e la disorganizzazione che caratterizzano gli istituti di pena italiani – dice – è, come sempre, il personale della polizia penitenziaria. In un momento in cui è lasciata ai detenuti, anche di notevole pericolosità, la massima libertà di movimento nelle sezioni e non si procede nemmeno in via disciplinare per prevenire e reprimere la violenza crescente”. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -