Germania: perquisizioni in appartamenti di 4 imam sospettati di spionaggio

Le autorità tedesche hanno perquisito gli appartamenti di quattro religiosi islamici sospettati di fare opera di spionaggio nei confronti di oppositori del governo turco. I quattro agirebbero su indicazione di Ankara. La Procura federale ha comunicato che le perquisizioni, condotte nei Land di Renania Settentrionale- Vestfalia e Renania-Palatinato, sono state ordinate per raccogliere indizi e che non sono seguiti arresti. I quattro sono sospettati di raccogliere informazioni sui sostenitori di Fethullah Gulen, accusato dal governo turco di essere dietro al tentato golpe di luglio.

La scorsa settimana, un funzionario dell’intelligence tedesca ha affermato che 13 imam hanno inviato nominativi di presunti supporter di Gulen all’Ufficio per gli affari religiosi della Turchia. Il parlamentare verde austriaco, Peter Pilz, ha dichiarato a sua volta che documenti dell’Ambasciata turca a Vienna e del Consolato turco di Salisburgo dimostrano l’esistenza di “un network spionistico globale”. (ANSA-AP).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -