Bill Gates alla UE: Aumentare gli aiuti per l’Africa

BRUXELLES, 16 FEB – Bill Gates al fianco dell’Ue per lo sviluppo sostenibile dei Paesi africani. E’ il senso della visita del tycoon oggi a Bruxelles, che in una conferenza stampa congiunta con l’Alto rappresentante Federica Mogherini, sollecita anche gli Stati Uniti “ad aumentare il budget per gli aiuti esterni“.

Questo tipo di “aiuti, anche quando si fanno cose miracolose, affrontano sempre la sfida della lontananza. Dire agli elettori in Usa e in Europa, di aver salvato decine di milioni di persone dall’Hiv” in Africa “è sempre una sfida enorme. Penso che oggi negli Usa, così come in molti altri Paesi, dobbiamo veramente diffondere la notizia. Il budget è molto stretto e secondo me gli aiuti dovrebbero aumentare“, afferma Gates.

“Questo è un momento molto importante per sostenere la causa – aggiunge -. Incoraggiarsi con altri Paesi a restare generosi dà la massa critica. Faremo del nostro meglio per diffondere la notizia”.

Con Bill Gates e la Fondazione Gates “condividiamo che il miglior modo per costruire la sicurezza per i nostri cittadini è investire in sviluppo sostenibile nel resto del mondo. Gli illustrato il Piano esterno di investimenti, in particolare in Africa, per raggiungere obiettivi di sviluppo sostenibile” mettendo assieme i settori pubblico e privato. “Chiaramente la Fondazione Gates è un importante interlocutore in questo”, ha spiegato l’Alto rappresentante Ue.

Il tycoon americano ha spiegato di condividere “gli obiettivi europei per lo sviluppo ed in particolare quello del continente africano”, definendo “straordinario” l’impegno dei Paesi dell’Unione. “Sono eccitato dal Piano di investimenti esterno e abbiamo parlato di come raggiungere gli investitori del settore privato. Dobbiamo avere una prospettiva di lungo termine su questo. Quella dell’Unione europea è un’importante partnership”.

Senza un flusso stabile di finanziamenti da attori importanti come l’Ue perderemmo i progressi significativi fatti nel costruire un mondo più sano, prosperoso e sicuro per tutti“.

Così Bill Gates, nella sua veste di co-presidente della Fondazione Bill e Melania Gates, all’evento di presentazione del rapporto G-Finder 2016, invita l’Europa “ad intestarsi la guida nel sostegno alla ricerca per le malattie contagiose nel mondo in via di sviluppo”.

La relazione G-Finder sul finanziamento per la ricerca delle malattie ignorate rivela infatti “un declino” a livello globale – ha spiegato Gates – ma allo stesso tempo mostra che “Commissione europea e governi dell’Unione sono finanziatori fondamentali, apripista per opportunità di lavoro in comune nei settori pubblici e privati per affrontare il peso delle malattie per i più poveri del mondo”.(ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -