Palermo, due bombe carta contro Forza Nuova

Due bombe carta contro Forza Nuova, a distanza da pochi minuti, a Palermo. E’ accaduto nella tarda serata di ieri quando un primo attacco è stato sferrato contro l’ingresso del negozio di tatuaggi gestito da Massimilaino Ursino, dirigente di Forza Nuova, in via Marconi, mentre la seconda bomba carta è stata lanciata contro la sede del movimento in via Villa Florio.

Sul posto fino a tarda notte Polizia, carabinieri e vigili del fuoco. Gli atti intimidatori sono finiti anche in un post pubblicato sulla pagina Facebook di Forza Nuova Palermo e Sicilia: “Due bombe carta sono state fatte esplodere, a breve distanza di tempo l’una dall’altra, ad opera di “ignoti” vigliacchi contro la sede di Forza Nuova a Palermo e contro l’attività commerciale di uno dei dirigenti del nostro movimento – si legge – Tanta preoccupazione tra le famiglie che aiutiamo con solidarietà nazionale e nel vicinato a causa delle forti esplosioni che hanno allertato anche le forze dell’ordine“.

“Il modo di operare di certi soggetti è simile a quello di cosa nostra, non tollerano chi opera per gli interessi della città su cui ritengono di avere un controllo in perfetto stile mafioso – dicono – Non ci faremo intimorire, difenderemo tutti i nostri spazi. Stiamo lavorando nella giusta direzione e la reazione rabbiosa di questa gentaglia lo dimostra”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -