Milano: 6 anni di carcere al pugile dell’Isis, 5 alla moglie

MILANO, 14 FEB – Sei anni di carcere per Abderrahim Moutaharrik, il marocchino campione di kickboxing finito in carcere nell’aprile dello scorso anno con l’accusa di terrorismo internazionale per  legami con l’ Isis, e 5 anni per sua moglie Salma Bencharki. Sono le condanne inflitte nel processo abbreviato dal gup di Milano Alessandra Simion, che ha emesso altre due condanne per altri due presunti terroristi a 6 e 3 anni e 4 mesi. Il giudice ha anche sospeso la potestà genitoriale di Moutaharrik e della moglie che hanno 2 figli. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -